LA DONNA PIù GRASSA DEL MONDO

SCOPRI LA CAMPAGNA SU WWW.IDEAGINGER.IT

Che mondo vogliamo lasciare ai nostri figli? Davvero vogliamo essere la generazione che distruggerà definitivamente gli ecosistemi? Ma, d’altra parte, come possiamo cambiare il mondo, immersi nelle nostre vite già così impegnative e frenetiche, dove trovarne la forza? E se invece scoprissi che da qualche parte la rivoluzione è già cominciata? Vorresti partecipare?

Noi di MaMiMò abbiamo deciso di farlo, utilizzando gli strumenti che ci appartengono, ovvero il teatro e la cultura.
Per sostenere questo progetto, abbiamo bisogno del vostro contributo per realizzare uno spettacolo teatrale, con debutto nel dicembre 2018. Sarà un modo per guardarci allo specchio e ispirarci con un nuovo ideale ecologista. Il nostro obiettivo è cambiare il presente, immaginando e costruendo un futuro diverso, per raggiungere insieme una Felicità Sostenibile per tutti. Aiutaci a cambiare la società in cui viviamo!

Lo spettacolo si chiamerà LA DONNA Più GRASSA DEL MONDO, l’ha scritto Emanuele Aldrovandi. Il debutto è previsto per dicembre 2018.

In scena i tre personaggi, l’ecologista, il capitalista e la “donna più grassa del mondo” si trovano ad affrontare un problema strutturale nella casa in cui abitano: una grossa crepa si è formata proprio nella stanza in cui vive la donna e rischia di mettere a repentaglio la tenuta della struttura. La situazione è critica, ma la donna non sembra intenzionata a spostarsi né a modificare il proprio stile di vita. All’interno di questa situazione metaforica i protagonisti dipingono un affresco sulla crisi ambientale che vive il pianeta Terra, la nostra “casa”, a causa del surriscaldamento globale generato dalle attività antropiche. La donna, vittima della propria avidità, abbandonata dal marito che sfruttava la sua immagine per trarne profitto, cercherà un modo per salvare la sua salute e la casa in cui vive affidandosi ai consigli dell’ecologista, ma si ritroverà di nuovo vittima di ben peggiori forme di dittatura. Attraverso dialoghi brillanti, in questa commedia grottesca viene smascherata la perversa relazione tra avidità, realizzazione personale e dittatura della libertà ad ogni costo che tanto caratterizzano la società di oggi…e su cui abbiamo il dovere di riflettere!

Con il contributo di 5000 euro che chiediamo alla cittadinanza, potremo completare costumi e scenografie. Lo spettacolo potrà andare in scena grazie a voi!

In molti luoghi del mondo esistono gruppi di persone che stanno cambiando positivamente le città in cui vivono, influenzando stili di vita e scelte collettive. Noi di MaMiMò e voi, insieme, potremmo essere quelle persone. Sosteneteci, e anche da Reggio Emilia partirà la ricerca di una strada nuova verso una felicità davvero SOSTENIBILE, per tutti.

NUTRI IL PROGETTO!

DONA ANCHE TU SU WWW.IDEAGINGER.IT

O CON BONIFICO IT35Z0707212802070240135866 INTESTATO AD ASS.NE CENTRO TEATRALE MAMIMò

 

Ecco i nomi di chi ha già creduto nel nostro progetto!
Queste persone stanno regalando al nostro territorio la possibilità di un cambiamento, per una Felicità Sostenibile! A loro, e a tutti gli amici che ci sosterranno in futuro, va il nostro GRAZIE!!!

Marco Prandini, Davide Oliva, Alberto Grossi, Carlo Zanni, Luca Bertolini, Antonella Bigarelli, Simona Lusetti, Emil Banca Credito Cooperativo – Contagio Solidale, Sofia Guida, Sara Piccinini, Pierluigi Retrivi, Stefano Beghi, Omar Borciani, Agnese Miselli, Roberto Fontanesi, Francesco Ridolfi, Lara Arduini, Carolina Tomassi, Clizia Riva, Elisa Cocconcelli, Roberta Bedogni, Ursula della Mura, Eva Katharina Zimmer, Corrado Corradini, Elena Spaggiari, Alessandro Cantoni, Paolo Mazzola, Marina Bellocci, Sandro Artini, Cecilia Gabbi, Valentina Baraldi, Daniela Ferretti, Paola Soncini, Lara Sassi, Stefania Carretti, Stefania Iotti